Archivi autore: croce rossa

Stati Generali della Gioventù

Stati Generali della Gioventù, bisogna investire nei giovani, loro faranno il resto.

San Donato Milanese, 10 dicembre 2017. Si sono conclusi oggi i lavori dei Giovani della Croce Rossa Italiana, impegnati da venerdì negli Stati Generali della Gioventù. Gli oltre 400 ragazzi, hanno discusso le nuove priorità e la strategia futura della Croce Rossa Italiana verso la Gioventù.

Anche l’Umbria ha visto la partecipazione di 5 rappresentanti dei Giovani CRI che si sono confrontati su vari temi insieme a “colleghi” provenienti da ogni realtà d’Italia.

Al termine dell’Assemblea Nazionale, tenutasi a conclusione dei lavori di discussione e confronto, dei workshop e delle conferenze con gli ospiti, i Giovani hanno deciso quale sarà il loro nuovo percorso strategico.

Nel corso dell’Assemblea sono state approvate varie proposte di cambiamento, relative ai prossimi obiettivi e alle strategie dei Giovani di Croce Rossa Italiana. Tra i punti principali, ora al vaglio del Consiglio Direttivo Nazionale, modifiche che permetteranno ai Giovani di essere sempre più protagonisti dei processi decisionali dell’Associazione.

Spingeteci anche ad andare oltre, magari sbaglieremo, ma non vi deluderemo” ha concluso così l’Assemblea Gabriele Bellocchi, Vice Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana e Rappresentante Nazionale della Gioventù, invitando i ragazzi a continuare a crescere e migliorare.

Partecipazioneinnovazione e responsabilità: ecco le tre parole che hanno guidato i ragazzi in questi tre giorni di formazione e dialogo attivo.

Dopo una prima giornata di lavori per valutare e revisionare le attività finora condotte sul territorio e Statuti e Regolamenti associativi, i Giovani sono stati coinvolti con il REDx e l’Officina delle Idee, due nuove metodologie per concretizzare il futuro.

Ispirate alle conferenze TED e TEDx, i REDx hanno coinvolto i partecipanti lungo tutta la mattinata di sabato. Sette ospiti esterni, provenienti non solo dal mondo del volontariato, hanno animato la sala con i loro racconti motivazionali, trasmettendo entusiasmo e comunicando quanto c’è di magico nel realizzare sogni che siamo solo in grado d’immaginare, imparando ad essere concreti rispetto  ai nuovi progetti in via di sviluppo.

Ha poi preso vita l’Officina delle Idee: un modo nuovo, libero e innovativo per essere ascoltati e aprire le menti attraverso la discussione senza alcun vincolo di argomento. Diverse associazioni esterne hanno preso parte a questi gruppi di lavoro e confronto. ADMO Regione Lombardia onlus, AIESEC Italia, AOGOI, AVIS, FIDAS, Forum Nazionale Giovani, FRATRES, INGV, Italia Camp, Leo Club Italia, Lions, Sottosopra per Save the Children, Telefono Azzurro, Villa Maraini che hanno mostrato quanto sia importante, per i giovani volontari, confrontarsi facendo tesoro delle esperienze e dei punti di vista esterni al mondo di Croce Rossa, per poter sviluppare in rete progettualità condivise ed efficaci.

I Giovani della Croce Rossa Italiana esistono per dare voce ai bisogni dei ragazzi, che vivono una fase caratterizzata dal cambiamento personale e dalla volontà di riportare con energia questo stesso cambiamento sulla società che li circonda. Sono e rappresentano attualità, continuità e sviluppo dell’Associazione, ma ne sono al contempo beneficiari, guidati da sana follia, tenacia e appartenenza” si conclude con queste considerazioni la tre giorni dedicata alla Gioventù, che sembra promettere grandi novità e un futuro sempre più innovativo.

(fonte: www.cri.it)

 

Giornata Mondiale contro l’AIDS – HIV

1° dicembre, Giornata Mondiale contro l’AIDS – HIV: iniziative per dire no all’AIDS. I Giovani della Croce Rossa in campo per promuovere corrette informazioni e prevenzione.

Il giorno 1 dicembre 2017 i Giovani CRI di Terni, insieme all’associazione “Esedomani Terni”, hanno preso parte a una giornata per promuovere la corretta informazione e prevenzione per quanto riguarda AIDS e HIV. Durante la giornata sono stati distribuiti profilattici e materiale informativo inoltre, è stata data la possibilità di effettuare un veloce test salivare per la diagnosi dell’HIV.

È una giornata che, anno dopo anno, non perde d’importanza perché tanta è ancora la disinformazione tra i giovani su tematiche come malattie sessualmente trasmissibili e sessualità. Tante le informazioni a disposizione di tutti sul web, ma altrettanti sono i rischi di cadere in comportamenti sbagliati e rischiosi. Spesso si parla solo di contraccezione e il rischio di contagio per malattie sessualmente trasmesse passa in secondo piano.

Per questo Croce Rossa si impegna giorno dopo giorno in attività verso i giovani, che possano fornire una chiara consapevolezza dei rischi e dei metodi di protezione efficaci in ambito di sessualità.

In occasione della giornata mondiale per la lotta all’AIDS tanti sono i Giovani CRI che in scuole, piazze e locali d’Italia sensibilizzeranno i loro coetanei.

Sicurezza Stradale

Il giorno 27 ottobre 2017 per le vie del centro di Terni si è svolta una manifestazione incentrata sulla Sicurezza Stradale, che ha visto collaborare Croce Rossa, 118, Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia di Stato, Servizio prevenzione ASL Umbria 2 e ACI. Protagonisti oltre 300 bambini delle scuole elementari di Terni che, guidati dagli operatori dei vari enti, hanno percorso a piedi il tratto di strada che andava dalle rispettive scuole fino a Piazza della Repubblica.

La manifestazione ha visto impegnati i nostri Giovani CRI con un gazebo e un’ambulanza per spiegare ai bambini cosa fare e cosa non fare, sia in caso di incidente stradale che di piccoli incidenti domestici. Unitamente agli Infermieri del 118 si è anche spiegato, in maniera interattiva, come fare una chiamata di emergenza al 118.

La manifestazione è poi proseguita con una simulazione di incidente in Piazza della Repubblica che ha visto impegnate 2 ambulanze, truccatori e simulatori CRI.

CORSO FULL-D

fulld_scritta-e1423154067992

 

Il “Progetto Full D” è la nuova offerta formativa che la Croce Rossa Italiana propone in materia di rianimazione cardiopolmonare con l’utilizzo del defibrillatore.
Si tratta di un corso intensivo che riunisce la formazione per la rianimazione cardiopolmonare di base con defibrillatore nell’adulto (BLS-D), le manovre di disostruzione pediatrica (MDVAEP) e la rianimazione cardiopolmonare di base con defibrillatore nel bambino e nel lattante (PBLS-D).
La Croce Rossa Italiana ha abbracciato una filosofia di formazione già avallata in molti paesi europei, dove si è visto che l’insegnamento delle manovre salvavita diventa molto più efficace se concentrato in un unico evento educativo.
La concentrazione della formazione, inoltre, permette di abbattere i costi di iscrizione per i partecipanti con l’obbiettivo di raggiungere più persone possibili salvando così più vite umane. Questa metodologia di formazione veniva già raccomandata dalle maggiori società scientifiche con l’emanazione delle nuove linee guida in materia di rianimazione cardiopolmonare nel 2015.

dae

Corsi di Manovre Salvavita Pediatriche

La Croce Rossa Italiana da sempre si occupa di formazione e di educazione sanitaria promuovendo  su tutto il territorio nazionale percorsi informativi e/o formativi, in base alle linee guida internazionali (ILCOR) sulle Manovre Salvavita, semplici manovre che possono fare la differenza.
Il Progetto delle Manovre Salvavita Pediatriche racchiude quei percorsi, formativi e/o informativi, che tendono, in modo coordinato, ad aiutare ciascun individuo o gruppi di persone che sono a contatto con i soggetti in età pediatrica a conoscere, ad acquisire e saper eseguire azioni e modificare i propri comportamenti per mantenere e/o migliorare la salute dei bambini.

Un dato importante da annotare è che chi assiste ai primi momenti dell’evento di solito non è adeguatamente formato ad intervenire o richiedere l’intervento dei soccorsi qualificati.
È possibile fare la differenza partecipando ai semplici eventi formativo e/o informativi proposti dalla CRI.

cri_melfi

MANOVRE DI DISOTRUZIONE IN ETA’ PEDIATRICA

“Chi salva un bambino salva il mondo intero”

 

download

Quest’area nasce dalla sentita esigenza di diffondere le linee guida sulla disostruzione pediatrica e sulle manovre accessorie di rianimazione cardiopolmonare pediatrica ad esse collegate, tra sanitari (medici e infermieri) e “laici” ( maestre,insegnanti,allenatori, baby sitter, genitori, bagnini etc etc…), che cambiano in tutto il mondo ogni 5 anni, e che quasi nessuno…conosce.

Questo spazio di libera frequentazione del web (non bisogna iscriversi per forza ed è ad accesso gratuito per tutti) aiuterà a colmerà in piccola parte questo drammatico vuoto, e magari servirà da stimolo.

Ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie distrutte da una tragedia senza confini: 50 bambini perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo (il 27 % dei decessi accidentali –dati 2007 SIP Societa’ Italiana di Pediatria) non solo per il “corpo estraneo” che hanno ingerito accidentalmente (palline di gomme, prosciutto crudo, insalata, caramelle gommose, giochi etc etc…), ma soprattutto perche’ chi li assiste nei primi drammatici momenti di solito NON è “ formato“ a queste manovre e genera disastrose conseguenze.

Il NON SAPERE genera errori: prendere per i piedi un bambino che è ostruito, o peggio ancora mettere le dita in bocca, sono le prime due cose che vengono fatte dal soccorritore occasionale non preparato…e che di solito cagionano la morte del bambino.
Ma allora cosa fare ?

Visita le aree del sito e scarica i preziosi documenti, leggi le nuove linee guida, scarica i filmati ed i poster, ma soprattutto se puoi informati nella tua città dove si possono frequentare con successo questi corsi della durata di poche ore, che non solo insegnano con precisione cosa fare, ma abilitano anche alla RCP (rianimazione cardiopolmonare) e all’uso del DAE (defibrillatore semiautomatico esterno) anche per personale NON SANITARIO quali mamme, insegnanti asili nido, maestre scuole elementari, bagnini, allenatori sportivi etc etc …

Il Comitato Provinciale di Terni, organizza un incontro al mese per svolgere presso la propria sede, un corso sulle manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatriche. I posti sono limitati a 25 persone. Contattaci per ulteriori notizie.

Per sapere quali sono i corsi organizzati, contattaci allo 0744/275000 (opzione 2 del disco )

Per accedere all’area download clicca qui.

Per ulteriori informazioni, scrivi a amministrazione@uffici.criterni.it

manovre-disostruzione

 

AGGIORNAMENTO TERREMOTO CENTRO ITALIA

Si comunica che la raccolta beni rivolta al centro Geriatrico è andata a buon fine, pertanto è SOSPESA ogni richiesta.

È in corso un nuovo censimento per le accoglienze a Terni quindi chi volesse aiutare acquistando beni può contattare il seguente numero 3346641162 – 0744275000 per avere informazioni dal momento che nei prossimi giorni avremo un quadro più preciso delle cose da acquistare mirate e specifiche per evitare sprechi inutili di risorse.
Si ringranzia tutta la popolazione e le associazioni che finora hanno contribuito

TERREMOTO CENTRO ITALIA

TERREMOTOCENTROITALIA

Per sostenere le popolazioni colpite dal devastante terremoto del 24 Agosto è possibile utilizzare il conto corrente attivato da Poste Italiane e Croce Rossa Italiana con le seguenti coordinate:

IBAN: IT38R0760103000000000900050
BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX
Beneficiario: Associazione italiana della Croce Rossa
Causale: “Poste Italiane con Croce Rossa Italiana – Terremoto Centro Italia”

oppure utilizzare il conto corrente della Croce Rossa Italiana con le seguenti coordinate:

IBAN: IT40F0623003204000030631681
BIC/SWIFT: CRPPIT2P086
Beneficiario: Associazione italiana della Croce Rossa
Causale: “Terremoto Centro Italia”

donazionesis

Risultati Gara Regionale di Rianimazione

Il 19 ottobre a Montefalco si è tenuta la Prima Gara di Manovre Salvavita: BLS-BLSD- PBLSD.

Le prime squadre classificate sono: 1° posto Terni1, 2° posto Massa Martana, 3° posto Terni2

Le squadre hanno dimostrato grande impegno e preparazione. Ottime posizioni sono state raggiunte dai Comitati di Narni, Avigliano Umbro e Guardea Alviano.

Da sottolineare il sesto posto raggiunto dalla squadra San Gemini-Castel Giorgio. Un risultato eccellente di  due volontari che si sono conosciuti e hanno formato la squadra solo 30 minuti prima dall’inizio della gara.

Complimenti a tutti i partecipanti.